Ri-Creare il nostro rapporto con la Terra

La crescita deve essere qualitativa e non quantitativa    Nelle ultime settimane si sono susseguite notizie allarmanti sui vasti incendi divampati prima nelle foreste boreali di Russia e Canada, che hanno distrutto grandi estensioni di taiga e poi in Amazzonia, scatenando i social più che i canadair, sebbene vasti e ben più numerosi incendi brucino…

Nella terra dei panda e del riso

Viaggio nella Cina in lotta tra crescita economica e necessità di conservazione   La Grande Muraglia cinese rappresenta una sorta di frammentaria spina dorsale di un gigante che un tempo cercava il dominio sul mondo attraverso la potenza militare e che ora, a distanza di oltre due millenni, basa la sua forza sullo sviluppo economico.…

Alla scoperta di remote foreste e della loro biodiversità nell’Africa inesplorata

A piedi, per un mese, attraverso un ecosistema tropicale misterioso e sconosciuto   Da bambino sono sempre stato affascinato dai luoghi inesplorati. Mi sembrava incredibile che alla soglia del XXI secolo ci fossero ancora posti sul nostro pianeta mai visitati dall’uomo perché troppo lontani, troppo difficili, troppo estremi o semplicemente ignorati. Ovviamente, ero consapevole, sulla…

Altai: il regno del leopardo delle nevi

Questo sito patrimonio dell’Unesco, poco noto al turismo di massa, è uno scrigno di bellezze e peculiarità   Ci sono zone del pianeta dove la Natura sembra essersi divertita a sperimentare, mescolare e combinare insieme differenti elementi biologici, geologici e antropologici creando uno scrigno di diversità unico e straordinario. Una di queste aree è certamente…

Ci stiamo cacciando in un mare di guai

La situazione del Mar Mediterraneo e degli oceani mondiali sotto osservazione Siamo animali prevalentemente terrestri e per la maggior parte di noi il mare è solo un passatempo estivo o la fonte di qualche prelibatezza culinaria. Spesso, quando pensiamo all’ecosistema marino ci vengono in mente soprattutto ombrelloni, spiagge e fritture di pesce. Eppure quell’immensa distesa…

Sustainable palm oil: certifying forest destruction

A case study of the pattern from deforestation to certification (RSPO and POIG) to sell “sustainable” palm oil Our recent scientific paper entitled “Sustainable palm oil may not be so sustainable” raised an interesting debate on the actual sustainability of certified palm oil and received much appreciation from the public opinion and some conservation organizations.…

Science confirms: palm oil is unsustainable even if certified

A new study shows that even the RSPO and POIG certified plantations derive from the recent deforestation of the forests of Southeast Asia Globalization of palm oil represents a serious threat to the biological diversity of Southeast Asia, even when the production is certified as sustainable. For the first time, in fact, a new study…

La scienza conferma: l’olio di palma è insostenibile anche se certificato

Un nuovo studio dimostra che anche le piantagioni certificate RSPO e POIG derivano dalla recente deforestazione delle foreste del Sud-est asiatico La globalizzazione dell’olio di palma rappresenta una seria minaccia per la diversità biologica del Sud-est asiatico, anche quando la produzione viene certificata come sostenibile. Per la prima volta, infatti, un nuovo studio pubblicato sulla…

Gli allevamenti stanno distruggendo la Terra, ve lo dico terra-terra!

Parliamoci chiaro: perché scegliere di non mangiar carne non è solo una questione animalista   Diversamente dal solito, userò per questo articolo un linguaggio molto diretto per parlarvi di un problema estremamente urgente che non necessita di austere locuzioni né di tecnicismi scientifici. Dobbiamo capirci da uomo a uomo, non da scienziato a lettore, per…

L’uomo ad un bivio, seme o cancro di Gaia?

Intervista al geniale e controverso biologo ambientale ed evolutivo Roberto Cazzolla Gatti che ha teorizzato l’evoluzione e la riproduzione del nostro pianeta per mezzo degli esseri umani di Ignazio Lippolis Qualche giorno fa è stata pubblicata una rivoluzionaria teoria proposta dal biologo italiano Roberto Cazzolla Gatti secondo la quale saremmo noi esseri umani le cellule riproduttive…

Gaia, our planet, is alive and we are its spermatozoon, a new study suggests

Prof. Roberto Cazzolla Gatti proposes that human beings will reproduce Earth’s biosphere   A novel intriguing and provocative idea by an Italian biologist suggests that even without invoking teleology, so without any foresight or planning, our planet can be considered the same as a coevolutionary system analogous to a multicellular body: a super-unit of selection.…

Gaia, il nostro pianeta, è viva e noi siamo i suoi spermatozoi

Lo scienziato italiano Roberto Cazzolla Gatti sostiene, in un nuovo studio, che gli esseri umani debbano riprodurre la biosfera terrestre nell’universo   Una nuova idea intrigante e provocatoria del biologo italiano Roberto Cazzolla Gatti suggerisce che anche senza necessità di teleologia, quindi senza alcuna previsione o pianificazione, il nostro pianeta può essere considerato come un sistema…

Self-awareness in dogs needs no mirroring

How neglecting original scientific research and claiming for (re)discovering brings us back on animal cognition [Riassunto in italiano sotto] Dr G.G. jr Gallup and Dr J.R. Anderson recently published an interesting paper in Behavioural Processes entitled “The “olfactory mirror” and other recent attempts to demonstrate self-recognition in non-primate species” (Gallup & Anderson 2018). Generally, I agree…

La speranza che vien dal mare

Quando animalisti e ambientalisti pensano solo a dove mettono i piedi   Qualche anno fa, analizzando le abitudini degli italiani in vacanza, volli scrivere una sorta di vademecum sui comportamenti da adottare e da evitare per coloro che scelgono il mare come luogo di villeggiatura estiva. Invitai a considerare il fatto che le località più…

La ricerca geneticamente modificata

  Lo studio italiano non dimostra l’assenza di danni alla salute causati dagli Ogm   Ha fatto molto discutere, nei giorni scorsi, uno studio condotto da ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa pubblicato sulla rivista «Scientific Reports». Molti quotidiani e telegiornali hanno riportato la notizia con titoloni altisonanti del tipo “la scienza…

Il declino degli insetti è un’emergenza globale

Nonostante lo scetticismo di alcuni ricercatori locali, il problema riguarda tutti   Alla fine della scorsa estate scrissi, per il numero del Trimestrale Villaggio Globale dedicato al Navigare, un articolo in cui ripercorrevo brevemente la storia della navigazione (e dell’espansione, leggi “sfruttamento”) umana sino all’impiego di mezzi militari per la difesa di ciò che le…

Navigare humanum est, perseverare autem dibolicum

Ciò che abbiamo scoperto e perso durante la storia della navigazione umana   Questa estate, con gli occhi rivolti all’insù, sotto un cielo pienissimo di stelle più o meno cadenti, offuscate qua e là dal crescente inquinamento luminoso dell’urbanizzazione incontrollata, mi sono interrogato su una domanda apparentemente proveniente da un quiz televisivo: cosa accomuna Cristoforo…

Biodiversity is 3-D

A new study sheds light on the relationship between diversity and 3-D space as a global ecological pattern   [Italian version below] The species-area relationship (SAC) is a long-time considered pattern in ecology and is discussed in most of the academic Ecology books. Its implications are relevant for many ecological, evolutionary, conservation and biogeographic purposes.…

Manifesto in defence of biological and human diversity

May 15, 2017 Tomsk (Russia)   Biological diversity is what makes the Earth an extraordinary planet, in every sense. Life itself is the most extra-ordinary thing may exist. There is nothing ordinary about her. In the universe, as far as we know, or at least in our galaxy, life is the exception rather than the…

Manifesto in difesa della diversità biologica e umana

Tomsk (Russia), 15 maggio 2017 La diversità biologica è ciò che rende la Terra un pianeta straordinario, in tutti i sensi. La vita stessa, infatti, è quanto di più extra-ordinario possa esistere. Non vi è nulla di ordinario in lei. Nell’universo, per quanto ne sappiamo, o almeno nella nostra galassia, la vita rappresenta l’eccezione piuttosto…

Se usare il cellulare non fa male, anche l’amianto è un pericolo trascurabile

Applicare il principio di precauzione quando il dubbio è più forte dell’evidenza Ha suscitato parecchio clamore la notizia che un giudice del tribunale di Ivrea abbia riconosciuto l’invalidità, dovuta all’insorgenza di un tumore benigno al cervello, a un dipendente di un’azienda che per anni ha fatto uso del cellulare per ragioni lavorative. Per la prima volta,…

Felicità è star sotto un albero

Analisi delle assurdità che emergono dall’ultimo rapporto ONU sulla Felicità Tra i litigi da guerra fredda e i bombardamenti da battaglia calda, ha attirato la mia attenzione negli ultimi giorni la notizia, passata un po’ in sordina, del piazzamento italiano al 48° posto dell’indice mondiale di felicità (World Happiness Index) delle Nazioni Unite. Il Belpaese…

TAP, TAV, RSPO, FSC, DISMO & Co.

Il NIMBY (ovvero la sfiducia ecologica) che si nasconde dietro un acronimo Il processo è semplice e collaudato: l’azienda (solitamente una multinazionale, nel senso che prova a commercializzare il suo marcio – non il suo marchio – in varie parti del mondo) individua il politico corrotto di turno e l’associazione ambientalista connivente, offre loro un…

Tutta un’altra pasta…

Se c’è qualcosa che rappresenta, più di molte altre, l’Italia nel mondo, questa è certamente la pasta. Più della moda d’esportazione, del calcio in streaming, del cappuccino e persino più della pizza, la pasta è un vessillo noto quanto il tricolore. Evviva la pasta, tutti la mangiano, tutti la vogliono. Non la pâtes francese con…

Il virus che ha infettato scienziati e giornalisti

C’è un virus che ha infettato due delle più importanti categorie di lavoratori moderni: coloro che studiano il mondo, ovvero gli scienziati, e quelli che ne raccontano la quotidianità, ovvero i giornalisti. È un virus contagioso che si diffonde prevalentemente con lo sviluppo tecnologico. Si alimenta di informazione per generare altra informazione. Ha bisogno di…

Se l’ambientalismo fa male all’ambiente

Forse siamo già assuefatti a una società commerciale fondata sul prefisso ingannatore (eco-incentivi, eco-rottamazione, bio-degradabili, bio-compatibili, green-economy, green-architecture, etc.). Eppure dovrebbe apparirci paradossale quanto l’uso comune delle parole create ad hoc dal marketing possa veicolare un messaggio completamente antitetico rispetto alla suo obiettivo (green-washing, appunto). Comprare un’auto nuova ci appare un’azione sostenibile dal momento che ci…