Science confirms: palm oil is unsustainable even if certified

A new study shows that even the RSPO and POIG certified plantations derive from the recent deforestation of the forests of Southeast Asia Globalization of palm oil represents a serious threat to the biological diversity of Southeast Asia, even when the production is certified as sustainable. For the first time, in fact, a new study…

La scienza conferma: l’olio di palma è insostenibile anche se certificato

Un nuovo studio dimostra che anche le piantagioni certificate RSPO e POIG derivano dalla recente deforestazione delle foreste del Sud-est asiatico La globalizzazione dell’olio di palma rappresenta una seria minaccia per la diversità biologica del Sud-est asiatico, anche quando la produzione viene certificata come sostenibile. Per la prima volta, infatti, un nuovo studio pubblicato sulla…

Gaia, our planet, is alive and we are its spermatozoon, a new study suggests

Prof. Roberto Cazzolla Gatti proposes that human beings will reproduce Earth’s biosphere   A novel intriguing and provocative idea by an Italian biologist suggests that even without invoking teleology, so without any foresight or planning, our planet can be considered the same as a coevolutionary system analogous to a multicellular body: a super-unit of selection.…

Gaia, il nostro pianeta, è viva e noi siamo i suoi spermatozoi

Lo scienziato italiano Roberto Cazzolla Gatti sostiene, in un nuovo studio, che gli esseri umani debbano riprodurre la biosfera terrestre nell’universo   Una nuova idea intrigante e provocatoria del biologo italiano Roberto Cazzolla Gatti suggerisce che anche senza necessità di teleologia, quindi senza alcuna previsione o pianificazione, il nostro pianeta può essere considerato come un sistema…

Self-awareness in dogs needs no mirroring

How neglecting original scientific research and claiming for (re)discovering brings us back on animal cognition [Riassunto in italiano sotto] Dr G.G. jr Gallup and Dr J.R. Anderson recently published an interesting paper in Behavioural Processes entitled “The “olfactory mirror” and other recent attempts to demonstrate self-recognition in non-primate species” (Gallup & Anderson 2018). Generally, I agree…

Evolutionary biology: two new studies confirmed the “endogenosymbiosis” hypothesis

Endogenosymbiosis (from the combination of the words: endo-geno-symbiosis), such as the capacity of “gene carriers” (viruses, retrovirus and bacteriophages) to share parts of their genome in an endogenous symbiotic relationship with their hosts, was proposed in 2015 by Roberto Cazzolla Gatti, Ph.D., associate professor in ecology and biodiversity at the Tomsk State University (Russia), in…

Cooperation, not struggle for survival, drives evolution

An empirical experiment confirms a new hypothesis on the evolution of life Many theories and hypotheses suggest that competition tends to differentiate ecological requirements after repeated interactions and allows biodiversity. Even if the mechanisms that allow species to evolve, coexist, compete, cooperate, or become extinct are becoming more and more understood, the factors that allow…

Western lifestyle spells the end of biodiversity

New research identifies the historical trends that suggest we should be worried about the planet’s future Contrary to what many economists suggest (see, for example, an article in The Economist entitled Hang On, published in September 2013) “development is not always good for Nature”, a biologist at Tomsk State University argues. It is broadly accepted…

Gli impatti dei mutamenti climatici sulla diversità biologica

Gli scienziati ne parlano da molto tempo ormai e lanciano inascoltati allarmi: il clima sta cambiano e le cause sono prevalentemente antropogeniche. I politici (e buona parte dell’opinione pubblica) per decenni han fatto orecchie da mercante. Ora, però, che gli effetti di questi mutamenti sono sotto gli occhi di tutti, nessuno può più ignorarli. Certo,…

Anche i cani hanno una coscienza

da VillaggioGlobale.it ENGLISH VERSION Un esperimento etologico pionieristico ha dimostrato che i cani sanno bene chi sono Che il miglior amico dell’uomo avesse una coscienza è ciò che ogni padrone sarebbe stato pronto a scommettere senza pensarci neanche un attimo. Il problema nella scienza è, però, che le idee e le ipotesi vanno dimostrate. Non…

La foreste tropicali si son messe a dieta e perdono biomassa

L’interazione tra deforestazione e mutamenti climatici ha effetti catastrofici Uno dei principali problemi che affliggono le foreste tropicali è la deforestazione. Un recente studio che ho coordinato in Africa con l’Università della Tuscia e il Centro Euro-Mediterraneo sui Mutamenti Climatici (Cazzolla Gatti R. et al., The impact of selective logging and clearcutting on forest structure,…

Ecco perché non rischiamo, ma causiamo, l’estinzione

Al contrario di quanto si suppone dall’analisi dei tassi di crescita della popolazione italiana e di quella europea, che registrano un calo da qualche decennio, la popolazione mondiale media è in netto incremento e questo è, a mio parere, la principale causa di ogni problema economico, ecologico e sociale che ci troviamo a fronteggiare oggigiorno.…

Selective logging causes long-term changes to forest structure

by Rhett A. Butler, mongabay.com – February 18, 2015 Logging in Gabon. Photos by Rhett A. Butler Selective logging is causing long-term changes to tropical forests in Africa by facilitating the growth of weeds and vines, which reduces plant diversity and diminishes carbon storage, reports a new paper published in the journal Ecological Research.  The paper,…

Contro Special Report

La versione distorta dell’Economist sui benefici della crescita per la biodiversità  È in edicola questa settimana un numero speciale dell’Economist dal titolo “Gli effetti della crescita. La lunga vista”.  Insieme a una discreta analisi sullo stato della biodiversità mondiale e sugli effetti degli interventi umani su di essa, la quotata rivista britannica propone una visione…

La biodiversità è un cavolfiore sotto la luce del sole

Una delle domande più interessanti per l’ecologia è perché i tropici sono così diversi o, in altre parole, perché ci sono variazioni di biodiversità lungo il gradiente latitudinale. Dal momento che la diversità tropicale rispetto a quella delle aree temperate divenne evidente nel corso del XIX secolo, un gran numero di fattori diversi sono stati…

La crescita a spese dell’ambiente – Il caso-studio del Ghana

Se pensiamo che lo sviluppo dell’uomo possa coincidere con la conservazione della natura, stiamo semplicemente mettendo i paraocchi. Un attento osservatore delle vicende del mondo, ma anche uno abbastanza distratto, non avrà fatto a meno di notare che lo sviluppo delle popolazioni passa sempre, inevitabilmente per la deplezione delle risorse naturali locali (Diamond, 2000, Collasso).…

Evolution is a cooperative process: the Biodiversity-related Niches Differentiation Theory (BNDT) can explain why

Published on Theoretical Biology Forum 104 (1), 35, 2011 Author(s): Roberto Cazzolla Gatti [1] [1] Department of Forest Resources and Environment (DISAFRI), Via San Camillo De Lellis, University of Tuscia, 01100 Viterbo, Italy Summary: A. McFayden[1] and G.E. Hutchinson’s[2] defined a niche as a multidimensional space or ipervolume within the environment that allow an individual…